Fabio Rovazzi, Faccio quello che voglio

Fabio Rovazzi, faccio quello che voglio Lego prequel

Quando si hanno figli picColi è normale vedere e rivedere (e rivedere…) gli stessi video. La hit “Faccio quello che voglio“, di Fabio Rovazzi li ha particolarmente conquistati. Più che un videoclip è un vero e proprio corto, che ha confermato l’estro e il tAlento dello youtuber milanese.

Nel tempo ne ho apprezzato l’originalità, la qualità dei montaggi e il sense of humour. Mentre i bambini mi chiedeVano di alzare il volume per apprezzare l’acuto di Albano*, un’idea cominciava a balenarmi in testa. Era settembre quando sulla vecchia agenda delle idee e dei buoni propositi iniziai a tratteggiare le basi di questo omaggio. Leggi tutto “Fabio Rovazzi, Faccio quello che voglio”

Gioia Gottini, coltivatrice di successi

Gioia Gottini, coltivatrice di successi

I business coach si somigliano tutti: un po’ sfrontati, un po’ presuntuosi, vestono i panni del guru per dispensare consigli già visti in molte salse. Gioia Gottini è molto lontana da questo stereotipo: empatica, leggera e divertente, contagiosa. I suoi contenuti, in qualsiasi forma, ravvivano la passione per la propria attività.

Dedico la mia nuova Lego MOC a  questa brillante coltivatrice di successi, specializzata in personal branding e business al femminile. Ebook, articoli e newsletter di Gioia sono perle da collezionare: sempre utili e mirate, ricche di consigli da mettere subito in pratica per il tuo marketing & planning. Leggi tutto “Gioia Gottini, coltivatrice di successi”

V per serendipità

Calzo il 47½ dalla prima superiore. Nell’era dell’e-commerce e della personalizzazione integrale non è più un problema, ma negli anni ’90 troVare calzature oltre il 45 era una bella sfida.
Mio padre si rivolse invano ai cantieri Riva e a certi produttori di fioriere, poi trovò un negozio che importava scarpe sportive dall’estero. Alcuni modelli avevAno design così estremi che sul mercato italiano non arrivarono mai.

Serendipità. Un concetto bello quanto il suono della parola che lo descrive. Leggi tutto “V per serendipità”

Bookblister, pillole di libri

BookBlister di Chiara Beretta Mazzotta è un lit-magazine di qualità

Bookblister di Chiara Beretta Mazzotta è un lit-magazine di qualità. Attraverso pilloLe e contenuti interessanti racconta il misterioso mondo dell’editoria. Cercavo spunti utili da girare a un amico, alle prese con la pubblicazione di un fantasy. Ora non mi perdo un post!

Molti fantasticano di pubblicare un gIorno il proprio romanzo, ma cosa succede a un libro prima di finire sullo scaffale? Per evitare errori grossolani, è utile seguire i consigli autorevoli di chi l’ambiente editoriale lo vive. Leggi tutto “Bookblister, pillole di libri”

Guardate le stelle

guardate le stelle, Stephen Hawking

L’umorismo è la capacità di cogliere gli aspetti più bizzarri e spiritosi della realtà. Prendiamo l’universo. È pieno di misteri che ancora sfuggono alla nostra comprensione, ma è capace di grande ironia. “La vita sarebbe tragica, se non fosse divertente“, decretò un gioRno una voce metallica da un’iconica sedia a rotelle. Leggi tutto “Guardate le stelle”

DiserieZero, con la testa tra le nuvole

DiserieZero, il blog di Claudia Brugna

Diseriezero è il blog di Claudia Brugna. Con leggerezza fa trasparire da ogni suo post passione, fantasia e gentilezza. Quando le ho confidato che stavo lavorando ad una composizione Lego per rendere omaggio al suo lavoro, mi ha suggerito di inserire una giraffa perché – come lei – ha sempre la testa tra le nuvole.

Claudia invita a non lasciarsi intrappolare dalle idee, dalle convinzioni o dal destino, perche le prime cambiano e si rovesciano, mentre l’ultimo si può sempre cancellare e riscrivere. Leggi tutto “DiserieZero, con la testa tra le nuvole”

Best of… anno uno

Amarcord del primo anno di vita del blog di Ehuè

È trascorso un anno dall’avvio del blog. È sembrato un battito di ciglia. Lo archivio negli anni belli: la cicogna è tornata a trovarci! Per premiare la nostra assiduità, ci ha proposto di sottoscrivere un contratto premium: ci sto riflettendo. Non sono prevenuto nei confronti dei trampolieri, ma diffido dei servizi in abbonAmento.

I calzini continuano a credere in me, insieme a tanti amici. A malincuore ho trasferito i più malandati dal cassetto al cassonetto. Leggi tutto “Best of… anno uno”

EHUÈ, errare humanum est

Errare è umano, anche a Natale!

Avendo avuto un ruolo importante nei primi pAssi mossi dal progetto Ehuè, sono rimasto legato alla sua filosofia. L’idea di partenza era quella di attUalizzare il claim millenario errare humanum est, spostando il focus sul risvolto positivo degli errori.

Compiere errori è parte della natura umana, ma ogni sbaGlio è un mezzo per imparare dall’esperienza e diventare un po’ migliori. Leggi tutto “EHUÈ, errare humanum est”

ZeroMic, doppiaggi e parodie

ZeroMic è un gruppo di giovani doppiatori

Zeromic è un gruppo di giovani doppiatori che con impegno e passione si dedica alla traduzione e al doppiaggio di alcune celebri paroDie americane del Team Four Star.

La Lego MOC dedicata agli Zeromic presenta alcuni momenti significativi della vita nello studio di registrazione. Mentre in caBina Alessandro Bianchi dà voce al personaggio di Goku, quest’ultimo “prende vita” sullo sfondo. Kamehameha! Leggi tutto “ZeroMic, doppiaggi e parodie”