Chi ride è fuori!

LOL – Chi ride è fuori, è il titolo di Amazon Prime Video più visto di sempre in Italia.
Il format è di una semplicità inaudita: io e mia sorella, intorno ai 6 anni, ci sfidavamo abitualmente con le stesse modalità. Si annuncia l’avvio del gioco, e il primo che sorride ha perso la manche. Perfetto per ingannare il tempo nei lunghi viaggi in auto verso il mare, è uno dei pochi gioChi per i quali non abbia mai vantato periodi di imbattibilità. C’era una gag segreta, che coinvolgeva fragole immaginarie e un cappello di paglia, che mi faceva sempre capitolare.

Per divertimento, con i bambini abbiamo ricreato la locandina con il cast completo dei dieci comici che hanno partecIpato alla prima edizione. Elettra ha curato la realizzazione dei personaggi, con la consueta cura per i dettagli affinché risultassero fedeli agli originali. Io e Enea abbiamo invece costruito il set della sala regia teatrale in cui i protagonisti hanno posato per il photoshooting.

Un paio di pomeriggi di lavoro per una MOC non eccessivamente impegnativa, ad eccezione del pavimento molto elaborato, con elementi disposti su due dimensioni che si intrecciano continuamente e in modo irregolaRe.

Se il passaggio più impegnativo è sempre il più soddisfacente, questa linearità non è applicabile con la stessa sicurezza alla relazione impegno/riscontro del pubblico. Complice il timing perfetto e l’ondata di entusiasmo che ha travolto i social, con meme a migliaia e creator pronti a cavalcare il picco di attenzione intorno allo show, anche la mia opera ha riscosso grande apprezzamento. A pOchi giorni dalla pubblicazione del post su Instagram, le vanity metrics insidiano la seconda posizione sul podio de La Casa di Carta, che invece aveva richiesto molte settimane per il suo completamento. E di cui vado molto più fiero! 😉

403 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *